Perché dovresti usare i gruppi Facebook per il tuo business?

Facebook possiede più di 2.27 miliardi di utenti (dato registrato il giugno 2018), più della popolazione umana di molti paesi. Con una base di pubblico così sconcertante, la priorità della piattaforma è aumentare le entrate grazie alle pubblicità di Facebook anziché quelle generate dagli utenti. Questo crollo della portata organica di Facebook ha portato al nascere di gruppi, divenuti una parte molto importante di ogni campagna di marketing e della cresciuta della comunità del social per aumentare al massimo il proprio business.
Prima di passare alle ragioni per cui dovresti usare un gruppo Facebook, introduciamo brevemente cos’è quest’ultimo e le sue principali caratteristiche.
Un gruppo Facebook può essere creato da qualsiasi utente con un profilo attivo sul social.


Ci sono tre tipi di privacy disponibili: pubblica, chiusa e segreta.
Pubblica: qualsiasi utente può entrare, postare, invitare nuovi membri e vedere i post nella bacheca del gruppo senza parteciparvi.
Chiuso: le azioni sono limitate per decisione degli admin e chi non è membro non può vedere i post nella bacheca del gruppo.
Segreto: non appare nei risultati della ricerca e solo gli admin possono aggiungere nuovi membri.

Gruppo Facebook Sponsorizziamoci.it
https://www.facebook.com/groups/595986750866886/

Una pagina business su Facebook può essere collegata al tuo gruppo. Oltre a questa, si può solo postare materiale da profili Facebook e altre pagine business non possono condividere il tuo contenuto direttamente usando la propria by-line.
Al momento non c’è modo di avere pubblicità a pagamento all’interno di un gruppo ma una pagina business può promuoverlo condividendo il link con una descrizione nel post e incrementarne la popolarità.
Tutti i tipi di post (dirette live, video, foto, link, stati etc.) possono essere condivisi nei gruppi.
L’opzione di assegnare un ruolo è anche disponibile e simile a quella della pagina business: l’admin può infatti assegnare diversi ruoli ai profili in base alle necessità.
Anche la funzione di invito è disponibile per inclusione e i possessori di un gruppo possono promuovere il loro gruppo nei loro siti web. Gli admin possono inoltre controllare l’aggiunta di nuovi membri e post.


Con l’ultimo aggiornamento, gli admin possono anche monitorare l’andamento del gruppo attraverso pannelli statistici definiti insights, disponibili una volta superati i 250 membri o con un buon livello di attività definito dagli standard del social.
E molto arriverà con ulteriori aggiornamenti. Nonostante una specifica app per i gruppi (disponibile per Android e iOS) sia stata ridimensionata a favore di quella principale, secondo Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, gli utenti la adorano ancora e danno più importanza alle attività dei gruppi.

Ritornando al punto principale della questione: perché dovresti usare un gruppo Facebook per incrementare il tuo business?

  • Targeting preciso:
    Facebook è stato creato con l’idea di restare connessi con le persone a noi vicine e quelle con cui abbiamo interessi comuni. Vi è una più alta probabilità di interazioni per un post condiviso in un gruppo rispetto a uno condiviso nella pagina business. Questo è perché, dopo l’aggiornamento dell’algoritmo, il livello di personalizzazione del contenuto nel feed delle news è diventato trascurabile. È la ragione per cui i brand stanno mettendo tutte le loro energie e risorse nel costruire gruppi o interagire con gruppi di interesse comune.
  • Più impegno e raggiungimento organico:
    I marketers digitali intorno al mondo si sono lamentati della mancanza di raggiungimento organico sul social. Ma i migliori imprenditori hanno trovato nei gruppi il modo per contrastarlo e fare il miglior uso di 2.30 miliardi di utenti attivi: attraverso una serie di trucchetti sono riusciti ad aumentare la visibilità dei loro post.
    Secondo Facebook, è più probabile che un utente veda un post condiviso in un gruppo piuttosto che uno normale perché il gruppo appare nell’area di interesse della persona. Questo permette un aumento delle visualizzazioni dato che il post ottiene in tempo reale interazioni da un grande numero di utenti.

    La nuova opzione “watch party” per i video di Facebook triplica le interazioni se pubblicati in un gruppo.
    In un “watch party” tutti i membri di un gruppo ricevono una notifica per guardare il video insieme e condividere le loro recensioni, a differenza del normale aggiornamento in cui solo le persone iscritte ricevono notifiche.
    Questo aumenta le correnti visualizzazioni di un video, che a sua volta aumenta il raggiungimento organico nella bacheca.
  • Costruisci un pubblico:
    È possibile creare il proprio pubblico/comunità attraverso i gruppi Facebook. È necessario linkare il gruppo nella pagina business e cominciare a costruire una comunità per assicurare che la tua campagna marketing non venga ostacolata da cambiamenti di algoritmo.
    Rendi il gruppo la prima risorsa di ogni tipo di prodotto correlato a informazioni e recensioni dei clienti che vengono condivise. Questo permette di costruire un forte e preciso gruppo di target per il tuo prodotto/servizio o per il suo futuro lancio. Aggiungi inoltre parola al tuo brand attraverso le recensioni.
    Per avere un esempio di strategia per creare una comunità, guarda il gruppo Nas Daily Global.
  • Diventa un Influencer/imprenditore
    Più pubblico e traffico hai tra le mani, più semplice diventa condurre il traffico in qualsiasi social media. Con questo principio, molti influencers self-made e imprenditori hanno avuto successo in India. Ottenere informazioni è molto semplice in questa era di tecnologia ma ri-condividerle per monetizzare il proprio business è un talento limitato a poche persone. Questo è ciò che differenzia gli influencers dai normali utenti Facebook.
  • Allestisci concorsi e omaggi e promuovi eventi:
    Abbiamo già menzionato nei punti precedenti come un gruppo Facebook possa aiutare con un target preciso e ottenere un miglior raggiungimento organico. Per poter assicurarsi che il pubblico resti connesso e si ricordi del brand, le compagnie allestiscono molti concorsi e organizzano eventi. Questi aiutano i brand a consolidare il pubblico e far entrare nuovi acquirenti. Con un preciso targeting e un raggiungimento organico migliore, è bene iniziare subito il tuo contest e promuovere eventi piuttosto che pubblicare un normale post.

Miglior pratica usando i gruppi per la promozione del business:
Dai al Gruppo un nome che possa ottenere buone ricerche nel sistema di ricerca. Facebook è il secondo motore di ricerca più ampio dopo Google. C’è una più alta probabilità di ottenere un buon livello di ricerche se il nome ha delle parole chiave con un buon volume di ricerca.

Non usare una promozione aggressiva.
I membri entrano in un gruppo per informazioni, aggiornamenti e condivisione delle conoscenze. Troppa promozione dei post può far in modo che le persone lascino il gruppo.

Sii rispettoso mentre aggiungi nuovi membri.
Molti influencers di alto profilo non gradiscono essere in un gruppo pubblico quindi se li vuoi aggiungere prova con un approccio formale. Contatta con Messanger e se richiesto inizia una collaborazione con loro così che possano beneficiare della loro popolarità. • Cambia subito le impostazioni di notifica. Le notifiche continue su ogni aggiornamento del gruppo possono essere di disturbo per i membri e alcuni potrebbero abbandonarlo.

Monitora i post per rimuovere i contenuti spam.
Assegna delle regole al gruppo riguardo alla approvazione dei post e assicurati che ogni post di odio non venga iniziato (non mi piace questa frase grammaticalmente) perché potrebbe danneggiare la comunità o i sentimenti dei membri.

Dividi il carico di lavoro.
Assegna ruoli ai membri attivi per monitorare i post, l’attività degli utenti e le discussioni. Ogni tipo di post negativo danneggerebbe severamente la reputazione del gruppo e l’immagine del brand nel caso in cui una compagnia sia associata ad esso.

Dedicati spesso al gruppo.
È molto importante per assicurarsi la sua crescita. I post nel gruppo hanno una scadenza se esso è inattivo per un periodo. I gruppi con più post attivi hanno una più alta probabilità di essere visualizzati nei suggerimenti del social rispetto agli inattivi.
Usa tutti i tipi di post e incoraggia l’attività dei membri. Crea un ambiente interessante e premia i membri con un alto numero di post.

Fai il miglior uso degli insights.
traccia la performance de gruppo regolarmente (ogni settimana o mese) per capire il miglior momento di interagire.
Quindi cosa aspetti? Smetti di lamentarti dell’algoritmo di Facebook e inizia a creare il tuo gruppo!

A cura di Alessia Basaglia – Sponsorizziamoci.it